domenica 29 marzo 2009

notte prima degli esami












Notte prima degli esami

(Antonello Venditti)



Io mi ricordo quattro ragazzi con la chitarra
e un pianoforte sulla spalla,
come i pini di Roma la vita non li spezza,
questa notte è ancora nostra,
come fanno le segretarie con gli occhiali a farsi sposare dagli avvocati.
Le bombe delle sei non fanno male,
è solo il giorno che muore, è solo il giorno che muore.

Gli esami sono vicini e tu sei troppo lontana dalla mia stanza,
tuo padre sembra Dante e tuo fratello Ariosto,
stasera al solito posto, la luna sembra strana
sarà che non ti vedo da una settimana.

Maturità t'avessi preso prima, le mie mani sul tuo seno
è fitto il tuo mistero,
e il tuo peccato è originale come i tuoi calzoni americani,
non fermare ti prego le mie mani
sulle tue cosce tese, chiuse come le chiese
quando ti vuoi confessare.

Notte prima degli esami, notte di polizia,
certo qualcuno te lo sei portato via,
notte di mamme e di papà col biberon in mano,
notte di nonne alla finestra, ma questa notte è ancora nostra,
notte di giovani attori di pizze fredde e di calzoni,
notte di sogni di coppe e di campioni,
notte di lacrime e preghiere,
la matematica non sarà mai il mio mestiere,
e gli aerei volano alto tra N.York e Mosca,
ma questa notte è ancora nostra,
Claudia non tremare, non ti posso far male, se l'amore è amore.

Si accendono le luci qui sul palco
ma quanti amici intorno che mi viene voglia di cantare,
forse cambiarti, certo un po' diversi
ma con la voglia ancora di cambiare,
se l'amore è amore - se l'amore è amore - se l'amore è amore -
se l'amore è amore - se l'amore è amore ...












venerdì 27 marzo 2009

vivi per un miracolo











Vivi per un miracolo

(Gemelli diversi)



Per ogni madre ancora troppo immatura
che ha avuto troppa paura
Per ogni vita finita in un sacco della spazzatura
Per chi ha visto un genitore andare via
Per chi il proprio padre non sa nemmeno chi sia
Per chi cresce a mazzate date da un alcolizzato
Per il figlio che è scappato
e per quello che l’ha ammazzato
Per chi ha sentito sulla gola un coltello
Per le vergini vendute come carne da macello
Per il padre schiacciato dal suo lavoro
che per dare il pane ai figli invecchia lontano da loro
Per ogni madre che si attacca alla bottiglia
Per ogni soldato mai ritornato alla famiglia
Per ogni cuore fatto a pezzi da una stronza
Per ogni donna che ha un uomo che non la ascolta
Per la gente onesta che però si sente sempre dire no

Ce l’hai un attimo per me?
Perchè c’è troppo bisogno di aiuto, di aiuto, di aiuto..
Ce l’hai un attimo per me?
Perchè c’è troppo bisogno di aiuto, di aiuto, di aiuto..
Soltanto un attimo per me
Perchè c’è troppo bisogno di aiuto, di aiuto, di aiuto..
Ti prego dimmi mentre il mondo piange Dio dov’è?

Una preghiera va a chi è in carcere senza motivo
Per chi esce ma non cambia e torna in gabbia recidivo
Per il suo bambino
Per il suo futuro
Per chi è aldilà del muro
Per chi è umiliato e al suo padrone grida vaffanculo
Perchè ogni verità taciuta venga conosciuta
Per l’aria sporca e ogni foresta che viene abbattuta
Per ogni nonno come il mio che ha disertato il duce
Per chi ogni giorno prega Dio di avere un po’ di pace
Per ogni bacio non dato
Per ogni amore trovato
Per il barbone affamato morto in un prato
Per quello che si è salvato
Grazie a un euro donato
e per l’uomo che l’ha sfamato al volontariato
Per chi non se ne frega
Ti imploro veglia e prega
su ogni ribelle nel giusto che non si piega
Per chi è sul baratro però
guarda in basso e dice no

Ce l’hai un attimo per me?
Perchè c’è troppo bisogno di aiuto, di aiuto, di aiuto..
Ce l’hai un attimo per me?
Perchè c’è troppo bisogno di aiuto, di aiuto, di aiuto..
Soltanto un attimo per me
Perchè c’è troppo bisogno di aiuto, di aiuto, di aiuto..
Ti prego dimmi mentre il mondo piange Dio dov’è?

Oooooh ooooh ooooooooh
oooooh ooooh
ooooooooh

Ce l'hai un attimo per me?

Dove sono cresciuto vieni tenuto
seduto e l’odio viene venduto
da mani lisce come velluto
Per cui c’è troppo bisogno di aiuto, di aiuto, di aiuto...

Per chi non usa la forza ma usa il dialogo
Per chi non si arrende all’ennesimo ostacolo
Per quelli che sono vivi per un miracolo
Per te se come me vivi per un miracolo
Guarda giù dai speranza ai sognatori
E la forza per costruire giorni migliori
Per chiunque sia tagliato fuori
E guarda il cielo come me

Ce l’hai un attimo per me?
Perchè c’è troppo bisogno di aiuto, di aiuto, di aiuto..
Ce l’hai un attimo per me?
Perchè c’è troppo bisogno di aiuto, di aiuto, di aiuto..
Un attimo per me..
Perchè c’è troppo bisogno di aiuto, di aiuto..
Solo un attimo per me..













mercoledì 25 marzo 2009

fiori rosa fiori di pesco












Fiori rosa fiori di pesco

(Lucio Battisti)



Fiori rosa fiori di pesco
c'eri tu
fiori nuovi 'stasera esco
ho un anno di piu'
stessa strada, stessa porta.

Scusa
se son venuto qui questa sera
da solo non riuscivo a dormire perche'
di notte ho ancor bisogno di te
fammi entrare per favore
solo
credevo di volare e non volo
credevo che l'azzurro di due occhi per me
fosse sempre cielo, non e'
fosse sempre cielo, non e'
posso stringerti le mani
come sono fredde tu tremi
no, non sto sbagliando mi ami

dimmi che e' vero
dimmi che e' vero
dimmi che e' vero
dimmi che e' vero
dimmi che noi non siamo stati mai lontani
dimmi che e' vero
ieri era oggi, oggi e' gia' domani
dimmi che e' vero
dimmi che e' ve...

Scusa
credevo proprio tu fossi sola
credevo non ci fosse nessuno con te
oh scusami tanto se puoi
signore chiedo scusa anche a lei
ma io ero proprio fuori di me
io ero proprio fuori di me quando dicevo:
posso stringerti le mani
come sono fredde tu tremi
non, non sto sbagliando mi ami

dimmi che e' vero
dimmi che e' vero
dimmi che e' vero

dimmi che e' vero
dimmi che e' vero
dimmi che e' vero
dimmi che e' vero
dimmi che e' vero...













domenica 22 marzo 2009

questo piccolo grande amore












Questo piccolo grande amore

(Lucio Battisti)



Quella sua maglietta fina
tanto stretta al punto che mi immaginavo tutto
e quell'aria da bambina
che non glielo detto mai ma io ci andavo matto
e chiare sere d'estate
il mare i giochi e le fate
e la paura e la voglia
di essere nudi
un bacio a labbra salate
il fuoco quattro risate
e far l'amore giù al faro...
ti amo davvero ti amo lo giuro...ti amo ti amo
davvero!
e lei
lei mi guardava con sospetto
poi mi sorrideva e mi teneva stretto stretto
ed io
io non ho mai capito niente
visto che ora mai non me lo levo dalla mente
che lei lei era
un piccolo grande amore
solo un piccolo grande amore
niente più di questo niente più!
mi manca da morire
quel suo piccolo grande amore
adesso che saprei cosa dire
adesso che saprei cosa fare
adesso che voglio
un piccolo grande amore

Quella camminata strana
pure in mezzo a chissacchè l'avrei riconosciuta
mi diceva "sei una frana"
ma io questa cosa qui mica l'ho mai creduta
e lunghe corse affannate
incontro a stelle cadute
e mani sempre più ansiose
di cose proibite
e le canzoni stonate
urlate al cielo lassù
"chi arriva prima a quel muro..."
non sono sicuro se ti amo davvero
non sono...non sono sicuro...
e lei
tutto ad un tratto non parlava
ma le si leggeva chiaro in faccia che soffriva
ed io
io non lo so quant'è che ha pianto
solamente adesso me ne sto rendendo conto
che lei lei era
un piccolo grande amore
solo un piccolo grande amore
niente più di questo niente più
mi manca da morire
quel suo piccolo grande amore
adesso che saprei cosa dire
adesso che che saprei cosa fare
adesso che voglio
un piccolo grande amore
















sabato 21 marzo 2009

ti prendo e ti porto via













Ti prendo e ti porto via

(Vasco Rossi)



Sai ti conosco oramai
Ho capito chi sei
Non ti importa di niente
Tu dimentichi tutto
Senza alcun rispetto
Neanche per noi

Chiedi amore così
Come a chiedere di
Di buttarsi nel cesso

Tanto tu non lo sai
quello che vuoi

Ma dove vai
Ma dove vai
Tanto oramai sei mia
Faccio così
Passo di lì
Ti prendo e ti porto via

Sei gelosa di te
Ti guardi intorno se c'è
una vestita uguale
è che sedurre per te
è più importante che
che respirare

starti vicino si
a volte capita di
di sentirsi un po' in forse
ma tu li baci tutti
e lasci tutto com'è

Ma dove vai
Ma dove vai
Tanto oramai sei mia
Faccio così
Passo di lì
Ti prendo e ti porto via

Ma dove vai
Ma dove vai
Tanto oramai sei mia
(anzi) Faccio così
Passo di lì
Ti prendo e ti porto via
Sai ti conosco oramai
Ho capito chi sei
Non ti importa di niente

Tu te li baci tutti
E lasci tutto com'è

Ma dove vai
Ma dove vai
Tanto oramai sei mia
Ma dove vai
Ma dove vai
Ti prendo e ti porto via

Ma dove vai
Ma dove vai
Tanto oramai sei mia
(anzi) Faccio così
(quando) Passo di lì
Ti prendo e ti porto via

Ma dove vai















giovedì 19 marzo 2009

la vita è un dado













La vita è un dado

(Alex Baroni)



Sai com’è la vita è un dato
Da giocare cosi
È come un fiore
Colto e dato
Che poi va come va
Raggiungimi presto se puoi
E sarà come sai
È una corsa ad ostacoli
Che si vince sempre
Il premio siamo noi
Mi senti o no
Mi senti o no
Come ti amo
Mi senti o no
Mi senti o no
Come ti voglio
Sai com’è la vita è un dato
Quanti lanci farai
Facile
Se ti ho incontrato
Io che non esco mai
Cos’è che ti manca di noi
I miei fianchi nei tuoi
Il traguardo è lontano ma poi
Si arriva sempre
Vedrai
Il premio siamo noi
Mi senti o no
Mi senti o no
Come ti amo
Mi senti o no
Mi senti o no
Come ti voglio
È come l’odore
Che sale dal mare
Il mare addosso non se ne va
Cosi il sapore di queste parole
Chissà se domani resterà
Dentro il tuo cuore
Dentro di te
Mi senti o no
Mi senti o no
Come ti amo
Mi senti o no
Ti sentirò come ti voglio
Mi senti o no
mi senti o no
Come ti amo
Mi senti o no
Mi senti o no
Come ti voglio












martedì 17 marzo 2009

rewind










Rewind

(Vasco Rossi)



A meno che
non stia davvero
pensando solo a te ogni respiro
ogni momento che vivo

A meno che tu non sia l'unica
l'unica per me le altre
le altre sì che le vedo
ma te ti sento dentro come un pugno
quando ti vedo ballare
vorrei morire

fammi vedere
fammi godere

vorrei stringerti le braccia
le braccia attorno al collo e baciarti
baciarti dappertutto...
vorrei possederti...
sulla poltrona di casa mia
con il Rewind

e tutto il necessario
perché tu vai, vai
veloce come il vento
quante espressioni di godimento sul tuo volto
si vedono solo con lo scorrimento lento
si vedono solo con lo scorrimento lento

fammi vedere
fammi godere

Mi aiuto con le illusioni
e vivo di emozioni che tu
tu non sai nemmeno di darmi
perché tu vai, vai
veloce come il vento
quante espressioni di godimento sul tuo volto
si vedono solo con lo scorrimento lento
si vedono solo con lo scorrimento lento
si vedono solo con lo scorrimento lento
si vedono solo con lo scorrimento lento

fammi vedere
fammi godere
fammi morire

fammi un piacere












giovedì 12 marzo 2009

indimenticabile











Indimenticabile

(Antonello Venditti)


Perchè indimenticabile
ancora sei per me
anche se i giorni
passano più duri senza te
tutte le cose che farò
avranno dentro un po' di te
perchè lo so dovunque andrai
in ogni istante resterai

indimenticabile

Ma è solo solitudine la nostra libertà
paura insopportabile della felicità
tutti gli amori che vivrò
avranno dentro un po' di te
perchè lo so dovunque andrai
in ogni istante resterai

indimenticabile

indimenticabile...indimenticabile

Ma se il destino
è vivere nell'infelicità
vicini e lontanissimi
oltre l'eternità
tutti gli amori che vivrò
avranno dentro un po' di te
perchè lo so dovunque andrai
in ogni istante resterai

indimenticabile

indimenticabile...indimenticabile...

tutti gli amori che vivrò
avranno dentro un po' di te
perchè lo so dovunque
andrai in ogni istante resterai

indimenticabile

indimenticabile...

indimenticabile















martedì 10 marzo 2009

vento nel vento













Vento nel vento

(Lucio Battisti)




Io e te io e te

perché io e te

qualcuno ha scelto forse per noi

mi son svegliato solo

poi ho incontrato te

l'esistenza un volo diventò per me

E

E la stagione nuova

dietro il vetro che appannava fiorì

tra le tue braccia calde

anche l'ultima paura morì

Io e te vento nel vento

io e te nodo nell'anima

stesso desiderio di morire e poi rivivere

io e te...


E la stagione nuova

dietro il vetro che appannava fiorì

tra le tue braccia calde

anche l'ultima paura morì

Io e te vento nel vento

io e te nodo nell'anima

stesso desiderio di morire e poi rivivere

io e te...














domenica 8 marzo 2009

gioca con me











Gioca con me

(Vasco Rossi)



Come riempi... bene quei jeans
Cammini come una dei filmsss
Coi tacchi quasi galleggi
C'hai dei movimenti che mi stendi
Che cosa fai... cammini così

Quanto tempo passi dentro quei jeans
Non pensi ...sia ò...ra...che
Come mai non bevi un whisky con me
Dove devi andare adesso...dò...ve
E dovunque vai io vengo con te
Baby

E allora dài
Gioca con me
Fare l'amore è molto semplice
Non c'è
Nessun perché
Prendilo com'è

Non porti dei vestiti
Tu addosso li "possiedi"
È proprio lì...la forza che hai
E quando vedo i movimenti che fai
Lo sai che così non resisto
E scusami tanto se insisto
Baby

E allora dài
Gioca con me
Fare l'amore è molto semplice
Non c'è
Nessun perché
Prendilo com'è
E quando ormai non ti soddisfa più
Buttami via come sai fare tu
Non c'è
Nessun perché
Dedicalo a me!

Come riempi ...bene quei jeans
Cammini come una dei filmsss
Coi tacchi quasi galleggi
C'hai dei movimenti che mi stendi
Che cosa fai... cammini così
E quanto tempo passi dentro quei jeans
Baby

E allora dài
Gioca con me
Fare l'amore è molto semplice
Non c'è
Nessun perché
Prendilo com'è
E quando ormai non ti soddisfa più
Buttami via come sai fare tu
Non c'è
Nessun perché
Dedicalo a me!












giovedì 5 marzo 2009

La compagnia











La compagnia

(Lucio Battisti)



Mi sono alzato
mi son vestito
e sono uscito solo solo per la strada

Ho camminato a lungo senza meta
finché ho sentito cantare in un bar
finché ho sentito cantare in un bar.

Canzoni e fumo
ed allegria
io ti ringrazio sconosciuta compagnia.

Non so nemmeno chi è stato a darmi un fiore

Ma so che sento più caldo il mio cuor
so che sento più caldo il mio cuor

Felicità.

Ti ho perso ieri ed oggi ti ritrovo già

Tristezza va
una canzone il tuo posto prenderà

Abbiam bevuto
e poi ballato
è mai possibile che ti abbia già scordato?

Eppure ieri morivo di dolore
ed oggi canta di nuovo il mio cuor
oggi canta di nuovo il mio cuor.

Felicità

Ti ho perso ieri ed oggi ti ritrovo già

Tristezza va
una canzone il tuo posto prenderà.

Felicità

Ti ho perso ieri ed oggi ti ritrovo già

Tristezza va
una canzone il tuo posto prenderà
una canzone il tuo posto prenderà.














martedì 3 marzo 2009

emozioni











Emozioni

(Lucio Battisti)


Seguir con gli occhi un airone
sopra il fiume e poi
ritrovarsi a volare
e sdraiarsi felice
sopra l'erba ad ascoltare
un sottile dispiacere

E di notte passare con lo sguardo
la collina per scoprire
dove il sole va a dormire

Domandarsi perche'
quando cade la tristezza
in fondo al cuore
come la neve non fa rumore
e guidare come un pazzo
a fari spenti nella notte
per vedere
se poi e' tanto difficile morire

E stringere le mani per fermare
qualcosa che
e' dentro me
ma nella mente tua non c'e'

Capire tu non puoi
tu chiamale se vuoi
emozioni
tu chiamale se vuoi
emozioni

Uscir dalla brughiera di mattina
dove non si vede ad un passo
per ritrovar se stesso

Parlar del più e del meno
con un pescatore
per ore ed ore
per non sentir che
dentro qualcosa muore

E ricoprir di terra
una piantina verde
sperando possa
nascere un giorno una rosa rossa

E prendere a pugni un uomo solo
perche' e' stato un po' scortese
sapendo che quel che brucia
non son le offese
e chiudere gli occhi per fermare
qualcosa che
e' dentro me
ma nella mente tua non c'e'

Capire tu non puoi
tu chiamale se vuoi
emozioni
tu chiamale se vuoi
emozioni













Related Posts with Thumbnails

Lettori fissi

Visualizzazioni totali

Globo