lunedì 1 giugno 2009

pelle












Pelle

(Renato Zero)



Ti darò da bere quando avrai sete...

Ti saprò nutrire quando avrai fame...

Mai!
Un’atra pelle, mai!!!
Un’altra pelle, io, non vorrei…
Ho vissuto, dentro di lei,
Quante battaglie, non sai,
Rattoppi, ne ha,
Lacera e lisa, qua e là…
Ha preso, pioggia, freddo e vento,
Ed hai resistito, pelle mia.

Persino al logorio del tempo,
Agli attacchi di chi,
Su questa pelle morì…
Mai,
Io ti venderei!
Mai non ti baratterei mai!
Mai, pelle mai, ti tradirei!
Quanti segni, sulla pelle
Come tatuaggi, restano così,
Volevi farmi fuori, e poi,
Eccomi ancora qua!
…ancora in gara, ancora forte, ancora in piedi!
Io ci sono, come vedi…
La pelle dura,
che pelle dura, ho!

Tu, cacciatore, non mi prendi.
Fra i tuoi trofei, non mi vedrai …
Sei forse tu, che ti difendi.

Sei è la mia pelle che vuoi,
E’ perché nudo tu sei!
Quanto sole, quante stelle …
Sulla mia pelle, ancora, scriverò!
E finché brividi lei avrà …
Finché traspirerà,
Io potrò dire, che davvero, sto vivendo!
Non ha prezzo, la mia pelle.

Perché è la pelle mia!
Questa è la pelle mia!
Potrò bruciarmi ancora ? E sia









Nessun commento:

Related Posts with Thumbnails

Lettori fissi

Visualizzazioni totali

Globo